Omnia Cultura

Storia, Cultura e società
 
IndicePortaleGalleriaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Tossicodipendenza parte 1

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sergio Oderda



Numero di messaggi : 3
Età : 50
Località : Monferrato
Data d'iscrizione : 14.04.08

MessaggioTitolo: Tossicodipendenza parte 1   Lun Apr 14, 2008 8:24 pm

Perché la tossicodipendenza è un male così diffuso? Nessuno vorrebbe essere un tossicodipendente o un alcolista, eppure molti lo diventano. La domanda più frequente è, semplicemente: perché succede una cosa del genere? Com’è potuto accadere che mio figlio, mia figlia, mio padre, mia sorella o mio fratello sia diventato un tossicodipendente? E perché non riesce a smettere?
Per comprendere il pericolo della tossicodipendenza è necessario sapere che le sostanze che alterano la mente (alcool e droghe) sono sostanzialmente degli anestetici ed in quanto tali bloccano il dolore: sia quello fisico che quello emozionale. Ciò che avvicina una persona all'alcol o alla droga è in primo luogo l'infelicità, la disperazione o anche un dolore fisico.
Prima di analizzare le cause della dipendenza chiariamo alcuni dubbi.
Cos’è la droga?
La droga è un veleno e quando è introdotta nel corpo ne modifica una o più funzioni. Gli effetti prodotti dal suo utilizzo dipendono essenzialmente dalla quantità assunta. Una piccola quantità funziona come stimolante, una quantità maggiore agisce come sedativo e una quantità ancora più grande agisce esattamente come un veleno e può causare la morte della persona.
Cos’è la dipendenza?
Nelle comunità mediche e scientifiche si discute da anni circa la natura della dipendenza e la figura del tossicodipendente. Alcune scuole di pensiero parlano di una predisposizione genetica o biochimica alla dipendenza da alcol e droghe, parlano della dipendenza come di una malattia ereditaria e di individui malati permanentemente, a livello genetico, pur avendo periodi più o meno lunghi di sobrietà.
Le droghe e la mente
La mente non è nient’altro che una registrazione consecutiva di immagini mentali che si accumulano durante la vita della persona: Quasi come un film. Con la differenza che , oltre a registrare le immagini, la mente è in grado di registrare simultaneamente oltre 50 percezioni (le più conosciute sono tatto , olfatto, udito, vista e gusto).
L'utilizzo di droghe ostacola l’apprendimento. Il tossicodipendente solitamente è assente, smemorato e irresponsabile. Anche nelle scuole, si è osservato che chi fa uso di droghe è molto più lento nell’apprendimento degli altri studenti.
Esiste inoltre la cosiddetta “personalità da droga”. E’ un carattere artificiale, creato dalle droghe.
Il tossicodipendente può cambiare le sue abitudini e il suo carattere, inizia a provare ostilità ed un antagonismo represso nei confronti delle altre persone.
Le droghe riducono le abilità della persona. Il tossicodipendente è incapace di vivere bene e non riesce a raggiungere le proprie mete nella vita.
Le affermazioni relative alla maggiore creatività assicurata dalla droga sono false. La creatività, la consapevolezza e l’intelligenza sono il frutto di una mente sana, non quello di una mente intossicata dalla droga.
Quasi sempre la tossicodipendenza scaturisce da un problema, un disagio o qualche forma di dolore fisico o emotivo che una persona prova e vive con molta difficoltà.
Di solito si tratta di una persona che ha incontrato un problema o un disagio e non è stata in grado di risolverlo. Situazioni tipo possono essere la difficoltà di inserirsi in un contesto scolastico, una separazione o un divorzio. Il disagio può anche corrispondere ad un male o disturbo fisico.
Chi vive tale disagio, ha un problema.
Situazioni analoghe sono vissute da tutti, in maggiore o minore misura.
La differenza tra chi diventa tossicodipendente e chi no, in una situazione traumatica del genere, è dovuta alla presenza (o meno) di una significativa pressione pro sostanze tossiche (farmaci droga o alcol) esercitata da chi ha influenza su di noi.

LE DROGHE E I PROBLEMI
L’alcol o la droga illudono una persona di superare il proprio problema, la fanno sentire maggiormente in grado di affrontare la vita. Per questo la droga diventa fondamentale nella vita della persona.
COME SI DIVENTA TOSSICODIPENDENTE
Chi ha cominciato a prendere una certa droga, ne aumenta gradualmente la quantità. Ora è in trappola. Il probrema originario, che ha portato un individuo ad usare delle droghe, è svanito dalla sua memoria. L'individuo è diventato tossicodipendente.
A questo punto, tutto ciò a cui riesce a pensare è la droga e come procurarsela. Perde la capacità di controllarne l’uso e semplicemente si rifiuta di prendere in considerazione le tragiche conseguenze delle sue azioni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Tossicodipendenza parte 1
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» "Dall'altra parte": il nuovo libro di Moreno Burattini
» Easyjet da Milano Malpensa a Parigi CDG: AIUTO!
» Video della puntata del 3 Marzo 2011
» L''onore e il rispetto 2
» Il falco e la colomba

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Omnia Cultura :: Tossicodipendenza-
Andare verso: