Omnia Cultura

Storia, Cultura e società
 
IndicePortaleGalleriaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Tossicodipendenza parte 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sergio Oderda



Numero di messaggi : 3
Età : 50
Località : Monferrato
Data d'iscrizione : 14.04.08

MessaggioTitolo: Tossicodipendenza parte 3   Lun Apr 14, 2008 8:32 pm

E' possibile risolvere il problema delle tossicodipendenze grazie a comunità terapeutiche di recupero tossicodipendenti. Contatta la comunità terapeutica Narconon Il Gabbiano.


ASPETTI BIOCHIMICI DELLA TOSSICODIPENDENZA

All'origine del problema tossicodipendenza vi è il fatto che il corpo umano non riesce ad eliminare completamente i residui di droga e alcol nelle persone che fanno uso di tali sostanze per lunghi periodi di tempo. Minuscole quantità di metaboliti di alcol o droga (i residui organici di queste sostanze) superano il punto di saturazione nei tessuti del tossicodipendente. Questi residui riescono a restare intrappolati nei tessuti grassi del corpo per anni. Perciò quando il tossicodipendente cerca di smettere con la droga, questi depositi tossici di alcol o di droga entrano nuovamente in circolazione nel sangue ed originano un bisogno di droga a cui è quasi impossibile resistere. E' proprio la presenza nel sangue di questi metaboliti, anche se si tratta di quantità microscopiche, che causa una reazione nervosa nel cervello innescando i sintomi dell’astinenza. Infatti, i recettori delle cellule cerebrali ormai abituati a grandi quantità di droga, devono accontentarsi delle quantità minime fornite dai metaboliti. Per questo dal cervello proviene la richiesta di maggiori quantità di droga. E' questa la base della tossicodipendenza: per smettere di soffrire e soddisfare le richieste che provengono dal cervello, l'individuo ricomincia ad usare droghe o alcol. Ovviamente questa situazione si ripresenta al tossicodipendente ogni volta che tenta di smettere l'uso di droghe e alcol.


GLI EFFETTI DEL PROGRAMMA NARCONON SULLA TOSSICODIPENDENZA
E' ormai noto che le droghe non vengono espulse dal corpo in un periodo di pochi giorni dalla loro ultima assunzione. Le droghe possono restare immagazzinate nei tessuti grassi anche per anni.
Il grafico qui a lato mostra il tempo impiegato dai metaboliti della cocaina per essere espulsi dal corpo di un tossicodipendente. Non appena inizia il procedimento della disintossicazione, il livello dei metaboliti di cocaina nel sudore e nelle urine sale verticalmente e quindi, gradualmente, scende a zero nelle settimane seguenti.
Il programma Narconon di disintossicazione utilizza un insieme di integratori alimentari, sudorazione indotta ed esercizio fisico per riportare i tossicodipendenti verso una nuova vita. Tali attività producono i seguenti risultati:

  1. Riduzione o eliminazione del desiderio ossessivo di droga o alcol
  2. Capacità di pensare con maggior chiarezza
  3. Riduzione o eliminazione di molti sintomi associati alla tossicodipendenza o alla dipendenza da alcool, tra cui insonnia, depressione ed instabilità emotiva.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Tossicodipendenza parte 3
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» "Dall'altra parte": il nuovo libro di Moreno Burattini
» Easyjet da Milano Malpensa a Parigi CDG: AIUTO!
» Video della puntata del 3 Marzo 2011
» L''onore e il rispetto 2
» Il falco e la colomba

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Omnia Cultura :: Tossicodipendenza-
Andare verso: